Agricoltura sociale a Casa Cares - Ultime Notizie

Agricoltura sociale a Casa Cares

Casa Cares è circondata da campi terrazzati coltivati a ulivi. Ha un orto, un piccolo frutteto, un bosco. Dal punto di vista agricolo è una realtà piccolissima ma attenta – metodi biologici, agricoltura da terrazzamenti, frutti antichi, pregiate varietà d’olio. Da qualche anno Casa Cares ha aperto le porte alla realizzazione di progetti di Agricoltura Sociale rivolti a giovani e adulti in difficoltà. Ti raccontiamo come è andata.

Il primo progetto: La Fruttosa

Tra giugno 2020 e aprile 2021 abbiamo ospitato il progetto La Fruttosa coordinato da Coop.21 e finanziato dall’Otto per Mille Valdese.

Il progetto era finalizzato a offrire nuove occasioni di inserimento sociale, di ricerca di equilibrio relazionale e personale, a persone che stessero attraversando periodi più o meno lunghi di difficoltà sociale, lavorativa o legata a dipendenze.

Il progetto ha visto susseguirsi tre piccoli gruppi con lo svolgimento delle ore in modo concentrato in una settimana residenziale o in cicli più lunghi ed estesi fino a tre mesi e ha accolto una quindicina di persone tra i 17 e i 36 anni.

L’agricoltura sociale è stata per molti/e l’occasione per ritrovare una strada, per prendere consapevolezza dei propri bisogni – talvolta anche per accettare di avere bisogno di aiuto; è stata l’occasione per imparare a lavorare in gruppo e, successivamente, trovare un lavoro anche in altri ambiti o per iniziare un percorso formativo in campo agricolo.

Una testimonianza preziosa

Ho deciso di partecipare al progetto di agricoltura sociale di Casa Cares perché ho avuto un periodo molto lungo di disagio legato ad ansia e depressione ed è stata un’importante opportunità per rimettersi in gioco in modo più “dolce” rispetto ad affrontare subito una realtà lavorativa a me sconosciuta, che mi spaventava.

Questo progetto ha avuto molti lati positivi: mi ha tenuto impegnato per oltre due mesi 3 giorni a settimana, mi ha fatto finalmente sentire utile nel mondo esterno e mi ha aiutato a trovare motivazione per “mettere piede giù dal letto”.

Lo staff di Casa Cares è molto accogliente, familiare, disponibile e sensibile. È stato come essere in una “seconda casa”. Al termine del progetto ho notato che ero molto più disposto ad affrontare situazioni nuove. Infatti pochi mesi dopo mi sono confrontato con una realtà lavorativa nuova in una fabbrica.

Nel progetto “La Fruttosa” ho trovato solo una cosa da migliorare: la durata del progetto, secondo me troppo breve. Per il resto impeccabile! Lo consiglio a chiunque sta attraversando periodi di disagio per potersi reinserire più facilmente nel mondo del lavoro e sociale”– Testimonianza di S., utente del progetto

Il secondo progetto: Agrilavoro

Il secondo progetto ospitato nel corso del 2022 (aprile) è stato realizzato sempre da Coop.21 con un finanziamento della Fondazione CR Firenze. Il progetto Agrilavoro era finalizzato alla formazione agricola per giovani Neet [Non (attivi) in istruzione, in lavoro o in formazione”. Fonte: Wikipedia]. I 10 giovani corsisti provenivano da centri per l’accoglienza di stranieri migranti o da strutture protette che accolgono giovani che devono scontare pene restrittive da parte del Tribunale. Il corso prevedeva 200 ore totali di cui 60 ore di stage. Le prime ore del percorso sono state svolte a Casa Cares in un weekend residenziale nel quale si sono alternate ore di formazione e di pratica residenziale. E’ stata anche l’occasione per il gruppo di conoscersi e formarsi.

“Abbiamo sviluppato questa attività all’inizio del corso. Questa esperienza e la sua tempistica hanno facilitato la buona coesione del gruppo classe. Infatti, durante quel periodo, i corsisti hanno potuto approfondire la loro conoscenza confrontandosi e lavorando insieme. Si sono sperimentati in un luogo nuovo in autonomia, fattore per niente scontato per alcuni di loro. I momenti non organizzati sono risultati estremamente educativi e socializzanti. I ragazzi sono stati continuamente seguiti dal docente, dal personale della struttura e dal tutor di riferimento. Un’esperienza ricca non solo di momenti formativi ma anche comunitari e di scambio” – Testimonianza di A., formatrice di Coop.21

Progetti futuri

 Nel 2023 prosegue la collaborazione con Coop.21 per la realizzazione di altri progetti di formazione e apprendimento in campo agricolo che ci daranno l’occasione, ancora una volta, di mettere a disposizione la terra e le nostre competenze per fornire occasioni di crescita a giovani donne e uomini. Ti aggiorneremo più avanti!

Se vuoi contribuire con una piccola donazione, scrivi a info@casacares.it. Te ne saremo grati!