Pulito ed ecologico

Pulito è… bello ed ecologico

In Toscana, Casa Cares sperimenta soluzioni a basso impatto ambientale nel settore della pulizia.

Le pulizie sono uno degli aspetti centrali della vita di una struttura ricettiva. Una stanza d’albergo, un bagno, una sala colazioni devono, prima di ogni altra cosa, essere puliti. Dalla pulizia passa una buona parte dell’esperienza di comfort che viviamo durante il soggiorno. Pulito ed ecologico: si può?

Ci sono però almeno altri tre aspetti per i quali il tema delle pulizie riveste una grande importanza: la funzionalità, la sicurezza e la sostenibilità. I prodotti per le pulizie devono essere efficaci, facili da usare in tempi non eccessivamente lunghi, sicuri per gli addetti e le addette e, a nostro parere, sostenibili dal punto di vista ambientale.

Tenere insieme tutti questi aspetti non è affatto facile ed è per questo che a Casa Cares abbiamo deciso di dedicare il 2023 alla ricerca e alla sperimentazione di prodotti a basso impatto ambientale, che siano anche facili da usare, sicuri e graditi al personale e agli ospiti. La struttura di Reggello (FI) fa parte delle Case Valdesi, case per ferie e hotel della Diaconia Valdese.

Pulito ed ecologico

“Pulito ed ecologico” si presta a molte interpretazioni. C’è chi propone prodotti con sostanze pulenti naturali; chi tensioattivi chimici biodegradabili al 100%. C’è chi cerca di ridurre il packaging e chi offre bottiglie in plastica riciclata o riciclabile. Insomma, non è semplice nemmeno decidere da dove iniziare! Anche perché, nella maggior parte dei casi, non esiste un prodotto che risponda contemporaneamente a più criteri di sostenibilità.

A Casa Cares abbiamo stabilito due obiettivi: la riduzione drastica della plastica e l’adozione dei seguenti criteri di scelta dei prodotti:

  • No plastica
  • Ingredienti naturali
  • Dimensioni ridotte (ovvero prodotti solubili)

La questione della plastica è centrale perché ciascun flacone di plastica contenente detersivi che noi tutti usiamo resterà nell’ambiente tra i 400/1000 anni e non potrà mai essere “biodegradato” in modo ecologico. Il numero di flaconi di plastica che si utilizza in un albergo è elevato: sono prodotti che si usano per qualche settimana dopodiché si smaltiscono.

Quali detersivi per un pulito ecologico?

Trovare detersivi che non siano contenuti nella plastica è molto difficile. Spesso l’alternativa sono i detersivi alla spina (in cui la plastica è comunque presente), di non semplicissima gestione in ambito lavorativo. Qualcosa abbiamo trovato e provato ma non tutto ha dato risultati soddisfacenti. Il processo è ancora in corso, intanto alcuni prodotti ci hanno convinti e vi parleremo di uno in particolare qualche riga più sotto.

I detersivi ideali hanno queste caratteristiche: sono biodegradabili oltre il 90%; hanno tensioattivi naturali; packaging ridotto privo di plastica; schede tecniche e di sicurezza a norma; sono facili e sicuri da usare; sono soddisfacenti nel risultato.

Un primo obiettivo raggiunto

Abbiamo trovato una soluzione decisamente soddisfacente per quello che riguarda il lavaggio in lavatrice: un detersivo in foglietti composti da sapone disidratato, contenuti in una scatolina di cartone grande più o meno come una scatola di riso e leggerissima. In sostanza niente plastica, niente peso, ridotto spazio di trasporto su camion, 60 lavaggi. Questo detersivo risponde a tutti i criteri sopra indicati dunque è perfetto.

Considerato che un flacone da 750ml o da 1lt è sufficiente in genere per 15/23 lavaggi e un flacone da 5lt per 100 lavaggi, questa scatolina ci ha fatto risparmiare almeno 4 flaconi di quelli piccoli e circa 1 ogni due scatoline di quelli da 5 litri. Ha fatto risparmiare tanto spazio sul camion che ce li ha consegnati, non ha spezzato la schiena al magazziniere, non ha occupato spazio nella nostra lavanderia.

Insomma, una lavatrice un foglietto. Ecologico e semplice. Il sapone è fatto con sostanze naturali, non testato sugli animali. Il risultato è ottimo.

La ricerca prosegue

Per il momento non abbiamo trovato un detersivo per pavimenti che risponda a tutti i criteri, ma ne stiamo adoperando uno in capsule che si sciolgono in acqua e che permette di utilizzare più e più volte la stessa bottiglia; pur non essendo prodotto con sostanze naturali e completamente biodegradabili permette di ridurre drasticamente il consumo di plastica.

L’anno 2023 non è ancora terminato e nei prossimi mesi proseguiremo nella nostra ricerca per sostituire più prodotti possibile e ridurre sempre di più il nostro impatto ambientale, mentre cercheremo di capire anche cosa ne pensano i nostri ospiti.